Libri Detrazioni Fiscali 50% e 65%

Libri Detrazone Fiscale 50% e 65%

Le detrazioni fiscali del 50% e 65% hanno incentivato i proprietari immobiliari ad effettuare opere di ristrutturazione ediliza e riqualificazione energetica. L’introduzione, a livello fiscale, di queste forme di incentivazione ha avuto come obiettivo principale il rilancio del comparto edilizio. Nel 1997, il Legislatore ha introdotto l’agevolazione per il recupero del patrimonio edilizio, che dopo molte proroghe è entrata a regime a far tempo dal primo gennaio 2012, mentre nel 2006, proprio sulla scia della precedente agevolazione, è entrata in scena anche la detrazione a favore di effettua interventi di riqualificazione energetica. Anche questa norma, che doveva restare in vigore fino a fine 2012, è stata attualmente prorogata fino a fine 2017. Poi è stata la volta dell’incentivo sui mobili e sono arrivati gli "stimoli" per la digitalizzazione e riqualificazione delle strutture ricettive. In questa pagina ho riportato una selezione dei migliori e più recenti libri sulle detrazioni fiscali, che vi possono guidare nella valutazione energetica dell’edificio. Cliccando sul relativo link verrete ridirezionati alla pagina di Amazon dove potrete perfezionare l’acquisto.

Se volete risparmiare sulle spese di spedizione potete iscrivervi al servizio Amazon Prime utilizzando il seguente link Iscriviti a Amazon Prime, usufruendo della prova gratuita per 30 giorni. Tutti i libri sulla certificazione energetica che trovate in questa pagina possono essere spediti con Prime, azzerando i costi di spedizione.

  • Detrazioni per recupero edilizio, bonus arredo e risparmio energetico
    Autori: Centro Studi Fiscali
    Editore: Seac
    Data di Pubblicazione: 2017
    Formato: Copertina flessibile
    Prezzo Copertina Flessibile: € 28,05
    Il testo illustra la disciplina delle detrazioni spettanti per interventi di recupero edilizio, interventi di risparmio energetico e per l’acquisto di mobili e grandi elettrodomestici (cd. bonus arredo). Dette agevolazioni con la Legge di bilancio 2017 hanno subito numerose modifiche ed integrazioni: oltre alle consuete proroghe con le maggiori misure, rispettivamente del 50% (invece che 36%) per il recupero edilizio e del 65% (in luogo del 55%) per il risparmio energetico, sono previsti:
    • un particolare regime di favore per gli interventi di natura antisismica (detrazioni 70-80% o 75-85% ed estensione alla zona sismica 3), tesi al rispristino degli immobili danneggiati/distrutti dagli eventi degli scorsi mesi, ma anche alla prevenzione di quelli futuri;
    • una proroga temporalmente più estesa (fino al 2021) della detrazione per risparmio energetico per interventi su parti comuni del condominio, con possibilità, quindi, di programmare lavori condominiali di una certa rilevanza certi dell’attribuzione dei benefici fiscali; la percentuale di detrazione sale al 70-75% con limite di spesa di euro 40.000 per ogni unità immobiliare che compone l’edificio.
    Per quanto riguarda il bonus arredo va tenuto presente che le spese sostenute dal 2017 sono collegate all’esistenza di interventi di recupero edilizio iniziati dal 1º gennaio 2016. Il testo illustra gli aspetti generali (soggetti, immobili ed interventi interessati), l’iter che deve seguire il contribuente per poter fruire del beneficio in dichiarazione dei redditi e le regole di calcolo ed attribuzione della detrazione. Sono proposte tabelle, schemi riassuntivi ed esempi di documentazione, al fine di rendere più agevole la lettura e la comprensione dei concetti illustrati: particolare evidenza è data inoltre ai chiarimenti forniti dall’Agenzia delle Entrate nel corso del 2016.
  • Sismabonus: come fare: Guida per il calcolo pratico della classificazione sismica degli edifici (Fare sismica Vol. 1)
    Autori: Adriano Castagnone
    Editore: Fare Sismica
    Data di Pubblicazione: 2017
    Formato: Copertina flessibile e Kindle
    Prezzo Copertina Flessibile: € 10,30
    Prezzo Kindle: € 5,90
    Con la Legge di Bilancio 2017, approvata il 21 dicembre 2016, è stata avviata una campagna volta al miglioramento sismico delle strutture esistenti. Si tratta del cosiddetto Sismabonus, un’opportunità per stimolare un piano volontario per la valutazione e prevenzione del rischio sismico degli edifici. Sono previsti contributi che possono variare da 70% a 85% dei lavori eseguiti. Per questo è necessario effettuare la Valutazioni della Classe di Vulnerabilità dell’edificio e realizzare un progetto che indichi le opere da eseguire. La Guida è rivolta principalmente ai progettisti ma anche ai proprietari che desiderano conoscere le procedure necessarie per accedere al finanziamento. Fornisce un inquadramento della problematica tecnica, illustrando le fasi che il professionista deve seguire. La normativa prevede infatti due metodologie per la Valutazione della Classe di Vulnerabilità: il metodo semplificato ed il metodo convenzionale. Nel primo caso è indicata una procedura speditiva che, sulla base di sole osservazioni della struttura, consente di attribuire una Classe e sono indicate le opere necessarie per ottenere il finanziamento. Nel secondo caso invece occorre procedere secondo le indicazioni delle Norme Tecniche per le Costruzioni, applicando la metodologia indicata al Capitolo 8. Anche in questo caso la Guida riporta la procedura, attraverso diagrammi di flusso che sintetizzano le metodologie corrette. Naturalmente queste analisi non sono realizzabili in modo manuale per le difficoltà analitiche presenti e per la complessità del problema e necessitano l’uso di software dedicati. L’illustrazione di esempi di calcolo per struttura in muratura ed in calcestruzzo armato completa l’esame della problematica.
  • Incentivi fiscali per l'edilizia 2017
    Autori: DEI Tipografia del Genio Civile
    Editore: DEI
    Data di Pubblicazione: 10 febbraio 2017
    Formato: Cartaceo
    Prezzo: € 8,50
    Rapida guida, con tabelle ed esempi a corredo, dedicata alle agevolazioni fiscali a cui è possibile accedere attraverso il meccanismo delle detrazioni IRPEF, per i lavori di riqualificazione degli immobili eseguiti entro il 31 dicembre 2017, secondo le indicazioni dell’Agenzia delle Entrate e della Legge di Bilancio 2017. I benefici fiscali messi in atto dal Governo sono stati emendati con l’obiettivo di favorire una forte ripresa del mercato dell’edilizia, tramite incentivi per interventi di efficientamento energetico (Ecobonus) in misura del 65% e lavori di ristrutturazione edilizia - per un’amplia categoria di opere - nella misura del 50% (manutenzione ordinaria e straordinaria) comprese le spese per perizie e sopralluoghi. Forti incentivi, inoltre, sono stati introdotti per gli interventi di adeguamento e miglioramento antisismico (Sismabonus) dal 50% fino all’85% della spesa sostenuta, in particolare per le zone ad alta pericolosità sismica, a seconda della diminuzione della classe di rischio ottenibile. La guida chiarisce le modalità per usufruire delle agevolazioni, la cumulabilità tra di esse, la ripartizione delle detrazioni e le possibilità di cessione del credito ai fornitori, oltre agli adempimenti e alle certificazioni necessari per ottenerle.
  • Ristrutturazioni, ecobonus e sismabonus: Guida alle agevolazioni 2017 per gli interventi sugli immobili
    Autori: Antonella Donati
    Editore: Fisco e Tasse
    Data di Pubblicazione: 8 febbraio 2017
    Formato: Kindle
    Prezzo: € 10,99
    Con 250 risposte a quesiti su casi pratici. Aggiornato con la Legge di Bilancio 2017 (Legge 11 dicembre 2016, n. 232). Conferme e tante novità per le detrazioni per ristrutturazione e risparmio energetico con l’approvazione della Legge di bilancio 2017. Le detrazioni vengono rafforzate per i lavori condominiali e queste maggiori detrazioni sono accompagnate dalla possibilità di cedere il bonus. Arriva poi una detrazione ad hoc per gli interventi antisismici anche in questo caso con aliquote maggiorate. Si riduce invece la possibilità di ottenere il bonus mobili, che ora viene riconosciuto solo a chi ha avviato lavori nel 2016. Nessuna riconferma, infine, per il credito d’imposta sulla videosorveglianza e per il bonus arredi per le giovani coppie. Nell’e-book tutte le novità con in dettaglio le modalità per usufruire delle detrazioni e del bonus per l’acquisto dei mobili, la lista dei lavori che danno diritto all’agevolazione, le ultime indicazioni dell’Agenzia delle entrate in materia e le risposte a 250 tra i quesiti più frequenti anche in riferimento alle ultime novità.
  • Gli incentivi legati all’edilizia: Detrazioni fiscali per ristrutturazioni edilizie, interventi di riqualificazione energetica, acquisto di immobili e ... recupero edilizio delle strutture ricettive.
    Autori: Michele Brusaterra
    Editore: IlSole24Ore
    Data di Pubblicazione: 18 novembre 2014
    Formato: Kindle
    Prezzo: € 10,99
    Il settore dell’edilizia ha visto l’introduzione, a livello fiscale, di numerose norme che da un punto di vista operativo hanno avuto l’obiettivo di incentivare il rilancio di questo importante comparto. Nel 1997, il Legislatore ha introdotto l’agevolazione per il recupero del patrimonio edilizio, che dopo molte proroghe è entrata a regime a far tempo dal primo gennaio 2012, mentre nel 2006, proprio sulla scia della precedente agevolazione, è entrata in scena anche la detrazione a favore di effettua interventi di riqualificazione energetica. Anche questa norma, che doveva restare in vigore fino a fine 2012, è stata attualmente prorogata fino a fine 2017. Poi è stata la volta dell’incentivo sui mobili e sono arrivati gli stimoli per la digitalizzazione delle strutture ricettive e per il loro recupero edile. Con la presente opera si passano in rassegna tutte queste agevolazioni, analizzando il loro meccanismo di funzionamento e la loro concreta applicabilità, nell’ottica di fornire all’utente una guida pratica ed una bussola da utilizzare al bisogno.
  • Conto Termico e detrazioni fiscali 65%: Guida al confronto per enti pubblici e soggetti privati
    Utile e comodo vademecum per orientarsi nel Conto Termico tra incentivi ed ecobonus. Gli autori hanno voluto semplificare e chiarire le molteplici soluzioni esistenti per aiutare sia l’utente pubblico sia il privato. L’Unione Europea si trova di fronte a sfide senza precedenti, determinate da una maggiore dipendenza dalle importazioni di energia (in alcuni casi provenienti da Paesi politicamente instabili), dalla scarsità di risorse energetiche fossili, nonchè dalla necessità di limitare i cambiamenti climatici e di superare la crisi economica. L’efficienza energetica migliora la sicurezza di approvvigionamento dell’Unione Europea, riducendo il consumo di energia primaria e diminuendo le importazioni di energia, contribuisce a ridurre le emissioni di gas serra in modo efficiente in termini di costi e quindi a ridurre i cambiamenti climatici.

Se ritenete il contenuto di questa pagina utile cliccate sul pulsante "+1" e condividetelo come "Public".